Nutrizionista - Dott.ssa Sara Ciastellardi

Tel. 366 3782566

Cosmetici

I cosmetici e la salute

La pelle è un apparato -tegumentario in medicina- semi permeabile che assorbe cioè alcune delle sostanze con cui viene a contatto. Pensa ai farmaci trans dermici, come il cerotto come la trinitrina, gli estroprogestinici, la pillola etc. Si mettono sulla pelle e vanno in circolo. La pelle assorbe maggiormente le sostanze che restano a contatto più a lungo, quelle con una composizione facilmente assorbibile, quelle che si trovano in sedi o condizioni in cui non può traspirare, come quando la sostanza è coperta da indumenti, è nelle pieghe cutanee come l’ascella, l’inguine etc.

Attenzione quindi ai prodotti che metti sulla pelle, ma anche ai coloranti degli abiti soprattutto le cose di uso quotidiano, ciò che usi tutti i giorni. Il sapone, idetergeti e lo shampoo si risciacquano, quindi il tempo di contatto con la cute dovrebbe essere breve, risciacquali sempre bene. Il balsamo, le creme, lo smalto per le unghie, il trucco, la lacca, le tinture per capelli non si risciacquano. Il tempo di contatto è prolungato. Il dentifricio è a contatto con la mucosa orale. Sceglili con cura, tra quelli che non contengono ingredienti nocivi.

Come per gli alimenti, anche per i cosmetici la dicitura biologico non è garanzia di salubrità o qualità. Alcune marche in numero sempre maggiore, propongono prodotti con ingredienti non tossici, di ottima qualità. Anche nel make up abbiamo a disposizione prodotti di qualità professionale – quindi con prestazioni eccellenti di durata e resa- con ingredienti innocui. Sono più rari perché nel caso del make up oltre alla salubrità del prodotto serve qualcosa che dia dei buoni risultati in termini estetici. Alcune aziende hanno raggiunto livelli di make up professionale, innocuo e valido.

I potenziali danni da componenti tossici contenuti nei cosmetici sono ben documentati in numerosi studi clinici. Non sono irrilevanti, nel migliore dei casi possono essere allergizzanti cioè sensibilizzare la cute e favorire le allergie ed eczemi. Altri composti si accumulano nell’organismo, è il caso degli idrocarburi sintetici e olii minerali i cui composti Mosh e Moah si accumulano nei gangli linfatici e nel fegato producendo reazioni infiammatorie le cui conseguenze precise ci sono ancora ignote. Altri ancora sono cancerogeni.

Il phenoxiethanol è tossico per il sangue e il fegato. Gli endocrine disruptors sono dei pertubatori endocrini sono quegli ingredienti che disturbano o perturbano, come dice il nome, la funzione ormonale, tiroidea ed estrogenica come nel caso del ethylexil methoxycinnamate, del triclosan etc. Inutile dilungarsi nelle specifiche dei danni che causano, cerca di evitarli. Trovi un elenco di composti da evitare nella lista sotto, ma tieni conto che è in continuo aggiornamento.

Come riconoscere un cosmetico non tossico?

Leggendo l’elenco degli ingredienti o INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) nomenclatura internazionale degli ingredienti cosmetici. Scegli prodotti che non contengano gli ingredienti tossici, almeno quelli che abbiamo elencato nella lista che segue.

Niente paura però, nella giungla dei cosmetici abbiamo analizzato, testato, provato, selezionato per voi numerosi prodotti cosmetici e di make up, sani, validi e gradevoli. Il nostro lavoro è indipendente, incessante, al servizio della vostra salute. In caso di dubbio possiamo fornire consulenze sull’argomento.

Perché bisogna evitare i composti nocivi?

Come abbiamo già detto la pelle assorbe ciò con cui viene a contatto. Hai notato che su alcuni cosmetici c’è scritto di non usare in gravidanza? Alcuni ingredienti sono tossici in generale, altri rientrano nella lista dei prodotti irritanti, allergizzanti. Altri ancora disturbano il sistema ormonale endocrino, gli endocrine disruptors, interferenti endocrini, hanno lo stesso effetto di alcuni pesticidi e biocidi che si possono trovare negli alimenti.

Alcuni materiali che possono venire a contatto con il cibo come il bisphenol A e i phtalates producono lo stesso effetto di interferenza con il sistema endocrino (ormoni). Altri rientrano nel gruppo di quelli che favoriscono la comparsa di malattie tumorali. Alcuni sono sia l’uno che l’altro. L’attenzione nella scelta va messa nei prodotti di uso quotidiano, più che in quelli di uso occasionale, altrimenti si crea una nuova fobia. I composti nocivi tendono ad accumularsi nell’organismo con conseguenze negative, conosciute fino ad un certo punto. Cerca di non usare spesso prodotti poco raccomandabili.

Cosa fa bene alla pelle?

La pelle, come il nostro organismo, gradisce ciò che viene dalla natura. Risponde bene agli ingredienti che conosce, gli stessi che conosce anche il nonno (vedi come leggere le etichette), purchè sia un nonno che ha viaggiato in giro per il mondo. Le materie prime dei cosmetici naturali oggi possono arrivare anche da paesi lontani, come il burro di karitè.
Provare per credere. Il risultato cosmetico che si ottiene con un prodotto naturale, ovviamente valido, con principi attivi efficaci, in concentrazioni funzionali, è decisamente migliore. Senza effetti nocivi.

Pur troppo nè il nome prestigioso di una azienda, nè la dicitura naturale, bio etc. è per adesso una garanzia di qualità. Idem per i prodotti senza parabeni, siliconi etc. Dipende da quali composti hanno sostituito i mancanti, l’efficacia e la validità di un prodotto cosmetico o make u dipende dagli ingredienti che ci sono, non da quelli che non ci sono.

Cosmetici naturali

 

Quali ingredienti bisogna evitare?

Sono una lunga serie, citiamo alcuni dei principali dai quali stare semplicemente alla larga.
Per facilitarvi copiate o fotografate la lista che segue nel telefono o ed evitate di usare ciò che li contiene

Endocrine disruptors – perturbatori endocrini -

Tossici x il fegato

Allergizzanti - allergeni

Irritanti

Tossici per il sistema linfatico e fegato

Cancerogeni

Cosmetici

 

Fonti e approfondimenti

Who: www.who.int  World Health Organization, organizzazione mondiale della sanità
ISS www.iss.it  istituto superiore di sanità
Vedi bibliografia

 

 

 

HOME  -  CONTATTI